Community support

La XXVI Edizione dei Giochi Nazionali Invernali Special Olympics Italia

La XXVI Edizione dei Giochi Nazionali Invernali Special Olympics Italia

I giochi invernali Special Olympics

Translation currently unavailable

Si è tenuta nei giorni scorsi la XXVI Edizione dei Giochi Nazionali Invernali Special Olympics. A La Thuile, Val D’Aosta, si sono ritrovate oltre 1000 persone tra Atleti, tecnici, volontari e familiari per festeggiare lo sport, inteso come passione, condivisione ed integrazione.

Quattrocento circa gli atleti con disabilità intellettiva che hanno partecipato alle gare cimentandosi in diverse discipline come Sci alpino, Sci nordico, corsa con racchette da neve e Snowboard. Un’edizione da record che ha registrato un 40% in più di adesioni e con squadre provenienti da tutta la penisola, Sicilia e Sardegna comprese.

Come di consueto durante i Giochi, non sono mancate le attività ludiche di contorno alle competizioni ufficiali. Tra queste ci piace ricordare, ad esempio, “Prova lo sport”: un’iniziativa dove possibili nuovi atleti si possono cimentare in alcune discipline meno conosciute come Floor Hockey e Floorball. E ancora, le bellissime gare unificate, durante le quali atleti e volontari gareggiano insieme aiutandosi vicendevolmente per portare la propria squadra alla vittoria, nel rispetto delle regole e degli avversari.

I Giochi Nazionali Invernali sono stati un’ importante occasione per ricordare e promuovere #PlayUnifield, campagna di comunicazione mondiale che mira a costruire una “nuova” generazione di persone che condividono la stessa passione per lo sport come strumento per unire atleti con e senza disabilità intellettiva. Lo sport è infatti il modo migliore e il più semplice per trasferire valori quali amicizia, gioco di squadra e soprattutto per favorire l’integrazione sociale di tutte queste persone “speciali” che ogni giorno sudano e si impegnano nelle rispettive discipline.

Noi di Mitsubishi Electric ci crediamo davvero ed è per questo che da alcuni anni sosteniamo i ragazzi e i volontari Special Olympics nei loro programmi di allenamento