News

Community support

Mitsubishi Electric e Anffas per il progetto Swimtrekking AUT

L’iniziativa, durata un anno, ha adattato lo sport swimtrekking alle esigenze di un gruppo di persone con autismo per estendere i benefici di questa disciplina e promuovere la sostenibilità

La protezione dell’ambiente e l’impegno per favorire il benessere delle comunità attraverso l’accoglienza e l’inclusione sono due punti cardine della nostra mission. Per questo abbiamo deciso di sostenere il progetto Swimtrekking AUT di Anffas Pisa (Associazione famiglie di persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo). 

L’iniziativa adatta lo sport swimtrekking, che prevede escursioni di nuoto in acque libere, alle esigenze di un gruppo di persone con autismo, per estendere i benefici di questa disciplina e promuovere il tema della sostenibilità. Lo sport unisce, infatti, la pratica natatoria ad attività quali il recupero dei rifiuti (trasportabili) in acqua, la pulizia delle spiagge nei punti sosta previsti durante l’attività, l’indagine sulla quantità e tipologia di rifiuti raccolti al fine di contribuire alla Direttiva Europea di Marine Strategy.

I partecipanti al progetto Swimtrekking AUT hanno preso parte a sei incontri teorici intensivi volti a fornire una comprensione approfondita e una maggiore consapevolezza sui temi cruciali della sostenibilità ambientale. 

Parallelamente, i partecipanti hanno seguito un programma strutturato di allenamenti settimanali in piscina, che si è svolto da ottobre 2023 ad aprile 2024. Durante questi incontri pratici, gli atleti hanno lavorato per sviluppare e affinare diverse tecniche di nuoto. Il programma includeva l'apprendimento e il perfezionamento del nuoto libero, nonché del nuoto con maschera, boccaglio, muta e pinna, per migliorare l'efficienza e la sicurezza in acqua. Il programma ha previsto anche lezioni di immersione in apnea e raccolta oggetti, oltre che fotografia subacquea.

A maggio e giugno 2024, nell’ultima parte del progetto, i partecipanti hanno effettuato uscite settimanali in mare, applicando le competenze acquisite in piscina e affrontando le sfide del nuoto in acque libere. Queste esperienze pratiche hanno permesso di osservare direttamente gli ecosistemi marini, rafforzando l'importanza della sostenibilità appresa negli incontri teorici.

Siamo fieri di aver contribuito a questo progetto trasversale, che ha promosso sostenibilità, inclusione e protezione dell'ambiente marino in una singola iniziativa.